Lettera a un amico

L’ammazzacaffè di Balestro ( Tiziana )

Lettera a un amico

Caro amico,
ti scrivo
così mi distraggo un po’
e siccome sei molto lontano
più forte ti scriverò

da quando sei partito
c’è una grossa novità
l’anno vecchio è finito ormai
ma qualcosa ancora qui non va…

…senza fermarmi,
ti parlerò dell’anno che verrà
anche se l’inizio della mia lettera
non ti colpirà per originalità.

Ho preso in prestito le parole
da Lucio Dalla, il cantautore
era un tipo ironico, non me ne vorrà
se stravolgerò il brano “L’anno che verrà”.

Non so perché parlandoti così
mi escono rime qui e lì,
volevo dirti concetti diversi
non farti una poesia di versi.

Lo sai, non riesco proprio a spiegare
questa mia dote naturale
per cui non andrò più avanti
lo giuro, su tutti i santi.

Ti dico solamente di iniziare bene l’anno nuovo
e son sicura che qui ti ritrovo
speriamo ci siano belle novità
per l’anno che verrà.

Buon 2018 a tutti! Un augurio per il nuovo anno.
Un omaggio al grande Lucio Dalla e la sua immensa bravura riportata fedelmente nelle prime righe della sua canzone, “L’anno che verrà” datata 1979.

Annunci